DON KARATE

STEFANO TAMBORRINO
batteria, elettronica
PASQUALE MIRRA vibrafono, synth
SIMONE GRAZIANO piano, synth
+ PAOLO PINAGLIA video-scenografie

Nato a Firenze nel 1981, Stefano Tamborrino è uno dei batteristi italiani più fantasiosi delle ultime generazioni. Nel suo ludico e versatile stile batteristico si possono identificare influenze Jazz, Hip Hop, Rock ma con uno sguardo attento anche linguaggi della Classica Contemporanea. Il suo percorso musicale comincia da giovanissimo come autodidatta; a oggi vanta collaborazioni con musicisti di portata nazionale e internazionale: Stefano Bollani, Hindi Zahra, Ares Tavolazzi, Chris Speed, Louis Cole, Giovanni Guidi, Francesco Bearzatti, Gianluca Petrella, Area, per citarne alcuni. Negli anni ha registrato oltre 40 dischi, sei dei quali insieme a Hobby Horse, gruppo con cui condivide una decennale collaborazione. Dal 2017 è entrato a far parte del trio del sassofonista americano David Binney con cui ha tenuto concerti negli Stati Uniti, in Cina e in Giappone. Dopo l’album d’esordio “I Dance To The Silence”, nel 2020 Stefano Tamborrino ripropone il progetto DON KARATE pubblicando il secondo omonimo LP per l'etichetta Original Cultures. A Lugocontemporanea presenta quest’ultimo lavoro discografico; per l’occasione è accompagnato da due tra le menti più creative del nuovo scenario jazz italiano come Pasquale Mirra al vibrafono e Simone Graziano al piano e tastiere, due musicisti in grado di attenersi alle poliritmiche partiture scritte, nonché di creare estemporanee composizioni stranianti. In concerto Don Karate lascia all’ascoltarore la percezione di una deriva incollocabile, sospesa tra sonorità elettroniche e Jazz, fino alla Dance ma anche alla cosiddetta Musica Colta. Per Lugontempornaea la musica del trio si arricchisce dell'apporto di Paolo Pinaglia, artista che con le sue performance di video mapping e visual art completa la lineup contribuendo a rendere ancora più suggestivo l'ambiente visivo-sonoro.




news | chi siamo | download | note legali