MOLOSSOS
[musica]

Dimitri Sillato: violino, effetti
Valeria Sturba: violino, effetti, voce
Giuseppe Franchellucci: violoncello, effetti
Stefano Senni: contrabbasso



DIMITRI SILLATO

Dimitri Sillato, ha iniziato lo studio del violino a nove anni nei conservatori di Bologna e Parma con i maestri Giovanni Adamo, William Bignami e Luca Fanfoni proseguendolo per oltre dieci anni.
Parallelamente ha intrapreso lo studio del pianoforte e sotto la guida del maestro Mauro Minguzzi ha conseguito il diploma con il massimo dei voti presso il conservatorio G.B.Martini dove ha vinto la borsa di studio "Felice e Luigi Magone" per l'anno accademico 2001/2002. Nello stesso istituto ha studiato composizione con il maestro Cesare Augusto Grandi, il maestro Adriano Guarneri e con il maestro Paolo Aralla.  
Nonostante la formazione classica fin da giovanissimo il suo interesse si è rivolto anche al mondo dell’improvvisazione. Solo più tardi ha approfondito i linguaggi della composizione in tempo reale, dal jazz afroamericano alla musica di libera improvvisazione studiando privatamente con Fabrizio Puglisi, Enrico Pieranunzi e Stefano Battaglia.  Ha collaborato con musicisti e formazioni di varia estrazione quali: Jay Rodriguez, Eviyn Kang, , Vinicio Capossela, Mike Patton, Playground Orchestra, kyle Gregory, Marylin Mazur, Elliot Sharp, Gabriele Mirabassi, Mauro Negri, Tristan Horsingher, Mederic Collignon, John de Leo e tanti altri, partecipando a numerosi festival nazionali ed internazionali. Da tempo si dedica alla scrittura di musica classica contemporanea e nel 2018 ha fondato l’ensemble “istantanea”, gruppo con sede a Bologna che si dedica alla produzione di composizioni originali dei nostri giorni.
Lavora come compositore ed esecutore per il teatro, collaborando stabilmente con Elena Bucci, e la compagnia Le Belle Bandiere.
Ha collaborato alla composizione della colonna sonora del film “L’attesa” di Piero Messina vincitore del leoncino d’oro alla mostra del cinema di Venezia 2015 con protagonista l’attrice premio oscar Juliette Binoche.


VALERIA STURBA

Polistrumentista, cantante e compositrice - diplomata in violino, suona theremin, tastierine, minisynth, ed ama stropicciare in modo creativo effetti elettronici, looper e giocattoli sonori assortiti. Gli orizzonti musicali di Valeria Sturba spaziano dalla canzone d'autore al rock al jazz, dal tango all'improvvisazione libera, e sono sempre innervati da vivificanti tensioni minimaliste. La sua parabola artistica abbraccia esperienze diverse, dalla sonorizzazione di film muti alla registrazione di colonne sonore originali all’accompagnamento di spettacoli teatrali e reading. Ha diversi progetti in attivo, tra cui OoopopoiooO, duo surreale e dadaista che condivide con Vincenzo Vasi. Fa parte della "Grande Abarasse Orchestra" di John De Leo e del quartetto "The Assassins" di Francesco Cusa. 
Ha partecipato a festival nazionali ed internazionali come Umbria Jazz, Electromagnetica (Cile), B-Classic (Belgio), Dancity, Milano Film Fest, Hai Paura del Buio?, RoBOt.  
Ha collaborato con un gran numero di artisti, tra i quali Tristan Honsinger, Enrico Gabrielli, Fabrizio Puglisi, Mauro Ottolini, Cristina Donà, Edoardo Marraffa, Médéric Collignon, Stefano Benni, Hamid Drake, Lino Guanciale, Ermanno Cavazzoni, Anna Maria Hefele, Giancarlo Schiaffini e molti altri. 


GIUSEPPE FRANCHELLUCCI

Violoncellista e compositore nato a Porto San Giorgio (FM) nel 1981, si è diplomato presso l’ Istituto musicale pareggiato “ O. Vecchi” di Modena sotto la guida del M° Marianne Chen. Si perfeziona con i maestri Giovanni Gnocchi, Enrico Bronzi, Luca Signorini.
Lo studio e l’interesse per la musica contemporanea e sperimentale lo hanno portato ad esibirsi con diverse formazioni in manifestazioni come “Nuova Consonanza” a Roma, “ 900 ed oltre” a Modena insieme al M° Enzo Porta.
Si esibisce in numerosi concerti in orchestra o formazioni cameristiche, in vari festival e teatri tra cui: Teatro alla Scala di Milano con l’Orchestra Giovanile Italiana, al Ravenna Festival sotto la guida del M° Penderecki, Macerata Opera Festival con Daniel Oren, Umbria Jazz 2017 e 2018, Lugo Contemporanea, Accademia Filarmonica Romana, Konzerthaus di Berlino, Teatro dell’Opera di Timisoara, British Council of Ghana, Jazz club Ferrara.
Partecipa alla composizione della colonna sonora del cortometraggio “Rosita” di Pietro Pinto , tra i finalisti della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2017 nella sezione dedicata ai migliori giovani autori italiani.
E’ da sempre interessato alla pratica dell’improvvisazione nella musica etnica e contemporanea. Fonda con Gionni di Clemente e Domenico Candellori il progetto etno jazz –TriaT- nel quale partecipa anche il pianista Greg Burk, con questo progetto si esibisce in diretta live su Radio3 Suite durante la trasmissione “Le stanze della musica”.


STEFANO SENNI

Ha cominciato a suonare il contrabbasso a 20 anni. Ha un diploma conseguito presso i Civici Corsi di jazz di Milano. 
Ha suonato con questi e altri grandi musicisti : Tony Scott, Art Farmer, Enrico Rava, Stefano Bollani, Benny Golson, Cedar Walton, Lee Konitz, Barry Harris, Steve Grossman, Randy Brecker, Jimmy Owens, Bobby Watson, Bob Mover, George Cables, Eliot Zigmund, Renè Utreger, Oscar Klein, Joy Garrison, Mark Murphy, Michelle Hendricks, Dusko Gojkovic, Franco Ambrosetti, Rachel Gould, Tom Kirkpatrick, Steve Ellington, Larry Smith, Bob Sands, John Mosca, Silvia Droste, Hugo Heredia, Paula West, Thomas Moeckel, Kurt Weiss, Albert Bover, Kyle Gregory, Robert Bonisolo, Joan Cartwright, Tom Harrell, Keith Copeland, Carl Fontana, Tardo Hammer, Oscar Noriega, Ronnie Matthews, Ray Mantilla, Alain Jean-Marie, Eddie Henderson, Chris Speed, Jim Snidero, Jay Rodriguez, Bobby Durham, Ralph Alessi, George Robert, Anthony Coleman, Carl Allen, Vincent Herring, Joris Dudli, Danny Grissett, Matt Renzi, Mike Abene, Jay Clayton, Lew Tabackin, Cecil Bridgewater, Ben Riley, Garrison Fewell, Kate Baker, Damon Brown, Irio De Paula, Dave Schnitter, Bob Mintzer, Carol Sudhalter, Rory Stuart, Jimmy Weinstein, Charli Persip, Tobias Delius, Sean Bergin, Han Bennink, Jeff Davis, Richard Galliano, Alexis Cardenas, Clarence Penn, Raphael Mejias, Frank Marocco, Ferenc Nemeth, Michael Blake, Ron Horton, Michael Sarin, James Zollar, Christian Escoudè, Steven Bernstein, Frank Lacy, Don Byron, Jeff Ballard, Elio Villafranca, Francisco Mela, Michael Marcus, Rob Mazurek, Joel Holmes, John Abercrombie, John Ellis, Jeff Hirshfield, Nicole Mitchell, Dena DeRose, Anat Cohen, Jason Lindner, Daniel Freedman, Yonathan Avishai, Aaron Goldberg, Joe Magnarelli, Terell Stafford, Kevin Hays, Nir Felder, Shawnn Monteiro, Ernst Reijseger, Joe Farnsworth, Glenn Zaleski, Gary Versace, Randy Ingram, Scott Hamilton, Uri Caine, Harry Allen, Trilok Gurtu, Anthony Pinciotti, Ulysses Owens Jr, Armen Domelian, Billy Harper, Alexander Hawkins, Yakov Okun, Marc Ribot …
E' membro stabile, tra le innumerevoli collaborazioni, del collettivo ElGallorojo, del Parco Della Musica Jazz Lab diretto da Enrico Rava, del quintetto "I Visionari" di Stefano Bollani.
E' presente in oltre 90 incisioni discografiche. Nel 2011 ha vinto il referendum nazionale indetto dalla rivista "Insound" nella categoria Contrabbasso.
Ha insegnato contrabbasso jazz nei Conservatori di Rovigo, Padova, Ferrara e Brescia. Inoltre ha tenuto lezioni e masterclasses in varie parti del mondo, per esempio : Coimbra (Portogallo) - Sitio de Sons; Nis (Serbia) - Nisville; Hamburg (Germania) - Birdland; Saskatoon (Canada) - TD High School Jazz Intensive. Dal 2012 è insegnante di contrabbasso jazz del Summer Jazz Workshop a Chioggia (Italia), patrocinato da VenetoJazz e come parte integrante della faculty di insegnanti della New School of Music di New York.

news | chi siamo | download | contatti