HAN BENNINK / JORIS ROELOFS
[musica]

Han Bennink: batteria
Joris Roelofs: clarinetto basso


HAN BENNINK

Han Bennink è un batterista, polistrumentista e artista visivo olandese nato a Zaandam il 17 aprile 1942. Figura cardine del jazz europeo nel mondo, Bennink è tra gli artisti viventi più all’avanguardia nell’arte della libera improvvisazione. 
Il suo imprevedibile stile è caratterizzato dall’uso estemporaneo degli oggetti che trova sul palco, dall’utilizzo di strumenti-sculture da lui stesso costruiti fino all’atto performativo di “suonare” il proprio corpo. 
Riconosciuto per la sua versatilità già negli anni ’60 viene chiamato ad affiancare musicisti del calibro di Sonny Rollins, Ben Webster, Wes Montgomery, Johnny Griffin, Eric Dolphy e Dexter Gordon. Tra i suoi sodalizi più proficui e longevi si ricordano le collaborazioni con il pianista Misha Mengelberg e il sassofonista Peter Brötzmann. Il trio con Mengelberg e Piet Noordijk al sax suonano allo storico Newport Jazz Festival nel 1966. Nel 1967 insieme a Mengelberg e Willem Breuker è il co-fondatore di Instant Composers Pool, movimento musicale di avanguardia olandese. 
Dalla fine degli anni '60 suona nel trio con il sassofonista Peter Brötzmann e il pianista Fred Van Hove. Van Hove lascerà proseguire il duo nel 1976. Dalla fine degli anni Ottanta fino ai primi del 2000 Bennink collabora inoltre con la band post-punk olandese Ex. Per gran parte degli anni '90 suona nel Clusone 3 insieme al sassofonista e clarinettista Michael Moore e al violoncellista Ernst Reijseger. La band suonerà in Europa, Nord America, Africa occidentale, Cina, Vietnam e Australia. 
Durante la sua lunga e prestigiosa carriera ha suonato con alcuni giganti del jazz tra i quali: Derek Bailey, Roswell Rudd, George Lewis, Sean Bergin, Andy Sheppard, Conny Bauer, Don Cherry, Alexander von Schlippenbach, Lee Konitz, Paul Bley, Annette Peacock, Steve Lacy, Cecil Taylor, Johnny Griffin, Von Freeman, Ray Anderson, Dave Douglas, Uri Caine.
A Lugocontemporanea Han Bennink presenta Icarus, nuovissimo progetto in duo con Joris Roelofs. 


JORIS ROELOFS

Il clarinettista basso e compositore Joris Roelofs è nato ad Amsterdam nel 1984.
Dopo il master al Conservatorio di Amsterdam nel 2007 Roelofs si trasferisce a New York City nel 2008. Nel 2016 insegna clarinetto basso e clarinetto al Conservatorio di Amsterdam. Due anni dopo presenterà un suo master su musica e filosofia, libertà e improvvisazione. 
Nel 2001 ha vinto il premio Pim Jacobs. Nel 2003 è il primo non americano a ricevere lo IAJE Stan Getz / Clifford Brown Fellowship Award negli Stati Uniti. Nel 2004 è il primo classificato al concorso Deloitte Jazz Award nei Paesi Bassi. Nel 2008 è stato selezionato per il Concorso Internazionale Thelonious Monk. Alcune collaborazioni eccellenti al suo attivo: Brad Mehldau, Dee Dee Bridgewater, Christina Branco, Lionel Loueke, ICP Orchestra, Vienna Art Orchestra, James Carter, Vanguard Jazz Orchestra.  
Nella sua attività concertistica e discografica ha collaborato tra gli altri con: Stefano Battaglia, Marilyn Crispell, Dominique Pifarely, Andy Sheppard, Eivind Aarset, Daniele Roccato, Louis Sclavis, Paul McCandless, Paolo Fresu, Masa Kamaguchi, Antonello Salis, Maria Pia De Vito, Marc Ducret, Roscoe Mitchell, Vincent Courtois, Emile Parisien, Roberto Negro, Michel Godard, Rita Marcotulli, Benoit Delbecq, Jim Black, Ingar Zach, Anja Lechner, Ciro Longobardi, Maurizio Giri, Matthew Shipp, Bruno Angelini, Michel Portal, John Taylor, Elio Martusciello, Sabina Meyer, Regis Huby, François Couturier, David Linx, Ralph Towner, Aires Tango, Javier Girotto, Sainkho Namtchylak, Jan Bang, Théo Ceccaldi, Tore Brunborg, Enrico Pieranunzi, Matmos, John Tchicai, Bruno Chevillon, Furio Di Castri, Michel Benita, Italian Instable Orchestra, Jean-Paul Celea, Giovanni Maier, Enzo Pietropaoli, Roberto Cecchetto, Paolo Damiani, Daniele di Bonaventura, Daniele D'Agaro, Giovanni Guidi, Luciano Biondini, Rosario Giuliani, Giorgio Pacorig, Gabriele Mirabassi, Gianluca Petrella, Giancarlo Schiaffini, Salvatore Bonafede, Michael Thieke, Roberto Bellatalla e molti altri. 
Le sue collaborazioni si estendono alla danza: Virgilio Sieni, Teri Janette Weikel, Giorgio Rossi. Compone musiche per lo show " Genova 01" di Fausto Paravidino; per la letteratura con la scrittrice Dacia Maraini, Gabriele Frasca e Sara Ventroni; per il pittore Gabriele Amadori e l’architetto James Turrell. Attualmente vive a Parigi.

news | chi siamo | download | contatti