SIMONE PAPPALARDO + Orchestra Strumenti Autocostruiti GNADDÌ
Feat. Simone Alessandrini e Marco Ariano > FIELDS
[conduction]


Produzione di LUGOCONTEMPORANEA con i Conservatori O. Respighi di Latina e A. Casella dell’Aquila

Conduction per strumenti elettronici autocostruiti e suoni elettromagnetici di scarto a cura di Simone Pappalardo Conductor, strumenti e ideazione

ORCHESTRA GNADDÌ
Musicisti del Conservatorio Ottorino Respighi di Latina:
Mirjana Nardelli | Francesco Altilio | Giovanni Tancredi | Andrea Veneri | Cristian Maddalena
Musicisti del Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila:
Michele Mastracci | Alessio Di Francesco | Diego Sebastiani | Antonio Martella | Alessandro Rivolta

Musicisti ospiti
SIMONE ALESSANDRINI | MARCO ARIANO

Regia del suono Francesco Altilio

Fields è uno studio sui timbri che è possibile estrarre da oggetti di recupero, controllati digitalmente. Una piccola orchestra da vita a oggetti elettronici riciclati e reinventati -in parte dai musicisti stessi a seguito di un laboratorio e in parte dal conductor- sfruttandone in particolare le interferenze elettromagnetiche. Coordinata da un sistema di segni codificato appositamente per gli strumenti utilizzati, Pappalardo dirige l’orchestra in estemporanea creando un magmatico divenire di tensioni sonore: una ode all’instabilità, alla fragilità, al cambiamento inatteso.

Simone Pappalardo è diplomato con lode in musica elettronica presso il conservatorio Santa Cecilia di Roma. Da anni crea composizioni elettroniche, installazioni sonore interattive e strumenti musicali “aumentati”. Sue opere sono state eseguite e allestite in molti festival internazionali: Hudders!eld contemporary music Festival, Conservatorio di Pechino per il Festival Musicacoustica, Sound and Music conference 2016 ad Amburgo, Irish sound science and technologies association Festival a Derry 2016, Ars Eelctronica a Linz 2016, Accademia di Romania, Accademia Americana durante varie edizioni del Festival di Nuova Consonanza, Museo Macro di Roma, Teatro del Globo di Buenos Aires, Artefiera a Bologna, Festival cinque giornate di Milano, Emufest, Museo collezione Manzù di Ardea, Auditorium parco della musica di Roma, Biennale dei giovani artisti del mediterraneo ad Atene, in diverse occasioni presso il museo MAXXI di Roma, per il Festival Digital Life della fondazione Romaeuropa, Media art Festival, a Monaco per la settimana del design, a Parigi per il Festival Inprudences. E’ stato Artist in Residence presso il Goethe Institut di Berlino. Con la composizione “hyde. per pianoforte sollecitato da impulsi elettromagnetici” ha vinto una menzione speciale al Premio Nazionale delle Arti. Con l’installazione “Murmur. LC librans” ha vinto il premio Media art Festival presso il museo maxxi di Roma. Attualmente è docente di musica elettronica presso il conservatorio di musica di Alessandria e presso il conservatorio di Latina.

Simone Alessandrini, Sassofonista. Si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di musica statale “Ottorino Respighi” di Latina. In seguito consegue la laurea in jazz raggiungendo il massimo dei voti, lode e bacio accademico presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Esegue numerosi concerti in istituzioni musicali quali: Gohete Institute di Roma, Auditorium Parco della Musica, Università La Sapienza, Academia Montis Regalis, Umbria jazz, Festival di Nuova Consonanza, Blue Note Milano, Otricoli musica festival, Festival Le Forme del suono di Latina, Festival Ecosuoni di Terracina, International Accordion Festival di Castelfidardo, Percorsi Jazz di Roma, Porretta Soul Festival, Estival Lugano, Roma Europa Festival, Gaeta Jazz Festival, Tolfa Jazz, Atina Jazz, Jonio Jazz Festival, Acuto Jazz Festival, Peperoncino Jazz Festival, Lucca Jazz Donna per citarne alcune. Ha collaborato in studio e dal vivo con Marcello Rosa, Fabrizio Bosso, Stefano Di Battista, Rosario Giuliani, Dan Kinzelman, Francesco Bearzatti, Achille Succi, Enrico Zanisi, Piero Leveratto, Fabio Zeppetella, Paolo Damiani, Mario Corvini, Ada Montellanico, Sandy Müller, Martha High, Niky Nicolai, Alessandro Mannarino, Glen Velez, Loire Cotler, Luis Agudo, Franco Petracchi.

Marco Ariano, Batterista, percussionista, compositore di musica improvvisata, artista multimediale. Sperimenta scritture poetico-scenico-sonore ed elabora dispositivi-strategie di produzione musicale. Un percorso di studio e di ricerca tra arte e filosofia che attraversa jazz, musiche etniche e sperimentazioni contemporanee. Ideatore di CarneCeleste, laboratorio di ricerca artistica, sviluppa il concetto di “teatro di eventi sonori”. E’ promotore e co-fondatore di gruppi legati a pratiche eterogenee di improvvisazione, come Opera Mutica, Xubuxue, Difforme Ensemble, Ensemble Intondo. Ha collaborato con molti musicisti dell’area sperimentale, tra i quali: Alvin Curran, Vincent Courtois, Mike Mainieri, Tom Harrell, George Garzone, Famoudou Don Moye, Michel Godard, Blixa Bargeld, Theodosii Spassov, Geoff Leigh, Antonello Neri, Mauro Bortolotti, Fabrizio De Rossi Re, Daniele Del Monaco, Roberto Laneri, Orlando Legname, Jamilia Jazilbekova, Ak2deru, Roberto Bellatalla, Elio Martusciello, Okapi, Michael Thieke, Gianfranco Tedeschi, Yves Robert, Renato Ciunfrini, Roberto Fega, Simone Pappalardo, Joe Casagrande, Filippo Giuffrè, Gianni Trovalusci, Giancarlo Schiaffini, Eugenio Colombo, Maria Pia De Vito, Peter Schmid, Barberan-Fages-CostaMonteiro, Mifue Sugiyama, Monica Demuru, Natalie Lithwick, Alipio C Neto, Jean-Marc Charmier, Silvia Bolognesi, Davide Piersanti, Adriano Lanzi, Francesco Lo Cascio, Sandro Satta, Domenico Caliri, Greg Burk, Marta Raviglia, Armando Battiston, Luiz Moretto, Fred Lyra, Javier Moreno, Juan Castanon, Rocco De Rosa, Silvana Licursi, Francesca Cassio, Antonio Infantino, Madya Diabate. Nell’ambito performativo multimediale ha lavorato con artisti come: Marcello Sambati, Giovanna Summo, Fabrizio Crisafulli, Alessandra Cristiani, Pietro D’Agostino, Francesco Zizola, Giulio Ceraldi, Elena Nonnis, Marco Giovenale, Mariangela Guatteri, Giulio Marzaioli, Sara Ventroni, Isabella Bordoni, Jennifer Scappettone, Andrea Cusumano, Jacopo Gandolfi, Teppei Nogaki, Jack McNamara. Partecipa a rassegne e festival in Italia e all’estero. E’ membro del Collettivo Circuiterie di Roma e del CeSDAS di Londra. E’ docente di percussioni dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

news | chi siamo | download | contatti