MÉDÉRIC COLLIGNON + Lugocontemporanea Strings 5tet
> LAHARS
[conduction]


Produzione di LUGOCONTEMPORANEA

Médéric Collignon direzione, tromba, pocket trumpet, voce

Valeria Sturba violino
Dimitri Sillato violino
Massimiliano Canneto violino
Giuseppe Franchellucci violoncello
Francesco Guerri violoncello

Da un’idea di Lugocontemporanea, il trombettista, “saxhornista”, “multivocalista” e compositore francese Médéric Collignon -invitato al festival come Artista Residente- incontra un inconsueto ensemble di archi costituito da tre violini due violoncelli. Attraverso un sistema di segni inventato (conduction), il raffinato quintetto seguirà lé conducteur su composizioni originali scritte appositamente per Lugocontemporanea. Un evento che si preannuncia memorabile.

Médéric Collignon è un trombettista, cantante e compositore francese nato a Villers-Semeuse nelle Ardenne nel 1970. Diplomatosi giovanissimo in tromba al Conservatorio di Charleville Mezieres, esplora altri universi sonori extra-accademici avvicinandosi al funk all’hard rock, al jazz, alla classica contemporanea (Messiaen, e Varese tra gli altri). Tutte queste influenze confluiscono nel suo ricchissimo e articolato mondo musicale odierno. Oltre che strumentista è anche uno straordinario cantante di scat nonché beatboxer. Ha collaborato con grandi musicisti del jazz come: François Jeanneau, Louis Sclavis, Michel Portal, Dengis Badault. Ha fatto parte della ONJ (Orchestra Nazionale di Jazz) sia diretta da Paolo Damiani sia in edizioni successive. Vince il Jazz Award 2007 come "Rivelazione francese dell'anno”, il Jazz Award 2010 come “migliore band”(Jus de Bocse) e il French Jazz Award 2013 (Victoire du Jazz) con l’album “A la recherche du roi Frippé “, tributo alla band progressive King Crimson.

Valeria Sturba, polistrumentista, cantante e compositrice; suona violino, theremin, live eletcronics, giocattoli. Ha collaborato, tra gli altri, con: Tristan Honsinger, Ermanno Cavazzoni, Enrico Gabrielli e Calibro35, Surgical Beat Bros, Fabrizio Puglisi, Stefano Benni, Filippo Monico, Dimitri Sillato, Giancarlo Schiaffini. I suoi progetti principali sono: OoopopoiooO, duo di theremin con Vincenzo Vasi, Vale and the Varlet, duo elettropop con la polistrumentista Valentina Paggio, e il quartetto avant-jazz S.T.U.R.B.A. con Pasquale Mirra, Vincenzo Vasi e Francesco Cusa. Fa inoltre parte della "Grande Abarasse Orchestra" di John De Leo.

Dimitri Sillato, violinista, compositore. Ha studiato violino con i maestri Giovanni Adamo, William Bignami e Luca Fanfoni e pianoforte sotto la guida del maestro Mauro Minguzzi, con il quale ha conseguito il diploma con il massimo dei voti presso il conservatorio G. B. Martini di Bologna. Nello stesso istituto vince la borsa di studio "Felice e Luigi Magone" per l'anno accademico 2001/2002. Ha studiato composizione con i maestri Cesare Augusto Grandi, Adriano Guarneri e con Paolo Aralla. Dopo la formazione classica approfondisce i linguaggi della composizione in tempo reale -dal jazz afroamericano alla musica di libera improvvisazione- studiando privatamente con Fabrizio Puglisi, Enrico Pieranunzi e Stefano Battaglia. Ha collaborato con musicisti e formazioni di varia estrazione tra i quali: Jay Rodriguez, Eviyn Kang, Vinicio Capossela, Mike Patton, Playground Orchestra, Kyle Gregory, Marylin Mazur, Elliot Sharp, Gabriele Mirabassi, Mauro Negri, Tristan Honsinger, John De Leo, Elena Bucci, partecipando a numerosi festival nazionali e internazionali. Ha collaborato alla composizione della colonna sonora del film “L’attesa” di Piero Messina vincitore del leoncino d’oro alla mostra del cinema di Venezia 2015 con protagonista l’attrice premio oscar Juliette Binoche.

Massimiliano Canneto, violinista. Diplomatosi con il massimo dei voti con lode si perfeziona con P. Vernikov e D. Nordio presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, con B. Giuranna alla “W. Stauffer” di Cremona, con W. Levin nella Hochschule di Basilea e con O. Wille alla Hochschule ad Hannover. Ha fatto parte dei Solisti di Pavia di E. Dindo e si esibito da solista con l'Ensemble SIXE in Italia e all'estero. Nel 2008 fonda il Quartetto Mirus, una delle accreditate formazioni cameristiche italiane della nuova generazione. Premiato al Concorso “B. Pergamenshikov” di Berlino, collabora con M. Brunello, C. Galante, E. Bronzi, J. Williams, Kuss Quartett, M. Hakhnazarian, e con Belcea Quartet. Dal 2009 fa parte dell'Orchestra Mozart di Claudio Abbado, registra per Deutches Grammophone e si esibisce nei più importanti Festival Europei.

Giuseppe Franchellucci, violoncellista, nato a Porto San Giorgio (FM) nel 1981. Si è diplomato presso l’Istituto musicale pareggiato “O. Vecchi” di Modena sotto la guida del M° Marianne Chen. Frequenta la Scuola di Musica Di Fiesole e con l’Orchestra Giovanile italiana si è esibito in vari festival e teatri tra cui: Teatro alla Scala di Milano, KonzertHaus di Berlino e al Ravenna Festival sotto la guida del M° Penderecki. Nell’ambito della musica contemporanea si è esibito a “Nuova Consonanza” di Roma, “900 ed oltre” a Modena insieme al M° Enzo Porta. Ha inoltre collaborato con: Serji Tankian (System of a Down), Paolo Fresu, Gianna Nannini, Teho Teardo e Blixa Bargeld, Renato Zero, Iskra Menarini, Greg Burk. Insieme a Marco Pierini ha composto colonne sonore di spettacoli teatrali per bambini.

Francesco Guerri, violoncellista ed educatore nato a Cesena nel 1977. Diplomato al Conservatorio di Musica "B. Maderna" di Cesena con il massimo dei voti, si avvicina alla musica improvvisata, all'elettroacustica e al rock. Ha suonato con Tristan Honsinger, Carla Bozulich, Ches Smith, Cris Corsano, Fabrizio Spera, Fabrizio Puglisi, Vincenzo Vasi, Laurence "Butch" Morris, William Parker, Nicola Guazzaloca e molti altri. Dal 2001 lavora presso il Day Hospital di Psichiatria e Psicoterapia dell'Età Evolutiva dell'Ospedale "Maggiore" di Bologna occupandosi di disagio in età evolutiva.

news | chi siamo | download | contatti