BEPPE SCARDINO Core Mistery TRIO
Beppe Scardino > sax baritono, clarinetto basso, tastiere, elettronica
Gabrio Baldacci > chitarra baritono, effetti
Daniele Paoletti > batteria, batteria elettronica, samples, elettronica

«La nostra scommessa in questo progetto sarà quella di far coesistere non solo linguaggi musicali differenti ma esplorare dicotomie così marcate (e forse per questo complementari) come acustico/elettronico, tradizionale/contemporaneo, scrittura/improvvisazione. Una scommessa possibile: molti altri viaggiatori in passato hanno percorso itinerari simili». Beppe Scardino



Beppe Scardino, sassofonista baritono, clarinettista basso, compositore, nato a Livorno nel 1980. Figura centrale del jazz più creativo degli ultimi anni, Scardino si è laureato in Jazz presso il conservatorio di Bologna con una tesi su John Coltrane, pubblicata sulla rivista della SidMA diretta da Stefano Zenni. Ha fatto parte del collettivo/etichetta El Gallo Rojo per il quale ha inciso due dischi con il suo sestetto Orange Room. Insieme a Dinamitri Jazz Folklore ha collaborato con Tony Scott, il poeta Amiri Baraka, Bombino e il gruppo tuareg Tartit. Ha inoltre suonato con Virginiana Miller, Bobo Rodelli, John De Leo, Mr Rencor e Tim Berne, Gianluca Petrella, Bobby Previte, Auanders. Attualmente é membro del quintetto italo/danese On Dog co-diretto dal sassofonista Francesco Bigoni e dal chitarrista Mark Solborg, nonché del gruppo C'Mon Tigre.

CORE MISTERY è l'ultima delle molte declinazioni del trio di livornesi Scardino/Paoletti/Baldacci; nelle nuove composizioni di Scardino -suonate in anteprima per Lugocontemporanea- il Trio s’immergerà in una sintesi delle esperienze comuni, esplorando poliritmia, atmosfere dilatate, contrasti sonori.

news | chi siamo | download | press | contatti